Reso gratuito
GLS Corriere Bartolini
Tutti i clienti possono usufruire del reso gratuito. I clienti che hanno registrato il proprio account prima di inoltrare l'ordine possono effettuare la richiesta di reso all'interno della scheda Effettua un reso.
Corriere
Corriere Bartolini
Per gli ordini superiori a 50 euro con il pagamento anticipato è prevista la spedizione gratuita tramite il corriere Bartolini.

Cura delle scarpe

Le caratteristiche tecniche della calzatura dipendono dall’applicazione di un trattamento adatto e tale processo deve essere avviato dal momento d’acquisto delle scarpe. Si consiglia che, alle scarpe nuove, prima di essere indossate per la prima volta, venga applicato un trattamento d’ impregnazione. Tuttavia, a tal fine, su ogni scarpa bisogna spalmare lo strato regolare dell’impermeabilizzante adatto ad un determinato tipo di pelle. Prima dell’applicazione si prega di assicurarsi che le scarpe non siano imbevute d’acqua oppure umide. Dopo la prima applicazione di un’emulsione occorre aspettare affinché la pelle assorbirà il prodotto e in seguito applicarlo nuovamente una o due volte. Il trattamento d’impregnazione dovrebbe essere ripettuto periodicamente soprattutto dopo la pulizia a umido. Pregasi anche di evitare a lucidare le scarpe ancore umide e ad utilizzare uno spray in maniera eccessiva.

Indipendentemente dalla scrupolosità e regolarità della pulizia, con il passare del tempo, a seconda dell’usura meccanica delle scarpe o delle condizioni antmosferiche, l’effetto del mezzo impregnante perde parzialmente la sua efficacia. Il presente è un processo naturale che porta inevitabilmente ad un calo della qualità della scarpa e che, grosso modo, non dipende dalla stessa qualità. Ciò nonostante, vale la pena di provvedere che gli agenti protettivi per le nostre scarpe siano di ottima qualità e che contengano le sostanze oleose ed oli selezionati in modo adeguato che abbinate ai determinati coloranti rinnovano la nostra calzatura.
La tecnica d’impregnazione ed i prodotti da utilizzare dipendono dal tipo di pelle.

Tipi di pelle e metodi della loro cura

Nella terminolgia calzaturiera la parola "pelle" si riferisce alla pelle degli animali, ossia di mucca, pecora o capra, la cui struttura fibrosa viene conservata nel processo di conciatura e costituisce uno dei più noti materiali nella storia della moda utilizzati per la produzione delle scarpe Le peculiarità uniche della pelle sono innanzitutto buona ventilazione e libero passaggio del vapore, resistenza agli strappi, capacità di mantenere la propria elasticità e morbidezza ciò conferma che la pelle, ad oggi, è il materiale più usato e stimato nel settore calzaturiero.

La pelle è un materiale assai elastico per cui con il passar del tempo sono apparse diverse tecniche di conciatura e rivestimento. Seguendo tale classifica, si distinguono almeno decine e decine di tipi di pelle. Nelle nostre guide ci piacerebbe presentarVene alcuni, a nostro avviso, più importanti in modo da poter selezionare prodotti di cura adeguati ed indispensabili per la manutenzione delle Vostre scarpe. Vi consigliamo vivamente di visitare la nostra pagina web dove nella scheda "Accessori" poteste trovare una vasta gamma dei trattamenti per le scarpe.

Pelle liscia

Pelle liscia viene conciata dal lato esterno, il cosiddetto fiore della pelle. La struttura di tale pelle può risultare fine oppure granulata ed irregolare, ma anche lucida od opaca. Purtroppo la pelle è un materiale privo delle capacità impermeabili e poco resistente ai fattori esterni per cui occorre applicare le creme speciali aumentando così la sua resistenza. Durante i giorni piovosi si rovinano in fretta anche le suole in pelle. Le scarpe imbevute d'acqua, in primis, devono essere accuratamente asciugate dopodiché è necessario che venga applicato un impermeabilizzante e di seguito un adeguato trattamento protettivo e ravvivante di scarpe. Per evitare la deformazione, si considera di infilare subito i tendiscarpe all'interno della scarpa pronta a lasciarla asciugare. Dopo l'applicazione dell'apposito crema di tonalità appropriata su tutta la tomaia, le scarpe andranno lucidate con un panno morbido per ripristinarle la lucentezza.

Nabuk e camoscio

Nabuk e camoscio sono due tipi di pelle, rispettivamente, granulata e smerigliata. Il nabuk viene caratterizzato con la superficie pellosa, corta, morbida e vellutata all'esterno la cui struttura assomiglia alla buccia di pesca. La pelle scamosciata invece è lavorata all'interno e possiede singoli pelli morbidi ed elastici per produrre la sensazione del comunemente chiamato "velluto". Per mantenere questo tipo di pelle sempre pulito, Vi consigliamo vivamente di acquistare delle spazzole speciali fatte in para o in pelo con filo morbido che puliscono perfettamente le scarpe ed impediscono alla polvere di aderire. È altrettanto importante un giusto trattamento prottetivo. Oggigiorno, sul mercato sono accessibili numerosi spray, inclusi quelli prettamente riavvivanti ed impermeabili.

Pelle verniciata

Le pelli laccate sono pelli o materiali sintetici con uno speciale rivestimento in vernice. Materiali di questo tipo hanno diverse goffrature e fatture; sono lisci, in rilievo, increspati, con una lucentezza metallica o uno strato di vernice. Per tale tipo di pelle è molto importante scegliere degli adeguati prodotti per la cura che permettono di mantenere l'elasticità della calzatura. Vi raccomandiamo di pulire le scarpe laccate strofinandole con un panno umido. Si sconsiglia invece di applicare un trattamento impregnante in quanto ciò potrebbe ridurre l'effetto della laccatura e lucentezza. Per la cura della pelle verniciata si consiglia di utilizzare creme speciali e un panno di flanella.

Nappa e Brush

Tali pelli vengono conciate da lato esterno. Nel processo della loro produzione viene utilizzata la tecnica di spazzolatura che gli conferisce una certa lucentezza della superficie. Questo tipo di pelle è liscio ed estremamente morbido. A causa della sua struttura delicata richiede una particolare cura utilizzando le stesse tecniche come per la pelle liscia. Tuttavia bisogna prestare particolare attenzione a tali calzature; pulirle e impregnarle regolarmente.

Materiali sintetici

Materiali di questo tipo sono ottenuti da tessuti sintetici che imitano la pelle vera o che creano fatture completamente nuove e fantasiose. Nel caso di questo tipo di calzatura, il lucido per le scarpe non sarà efficace. Per una pulizia più semplice sarà sufficiente usare una spugna morbida e umida con un detergente delicato.

Materiali tessili

Sono le cosiddette fibre tessili utilizzate spesso non soltanto nella produzione di abbigliamento ma anche quella calzaturiera; fanno parte delle calzature estive, soprattutto quelle da casa, e sono anche recentemente presenti nelle scarpe da sera e da giorno. Per la cura di questo tipo di scarpe Vi suggeriamo di spazzolarle a secco e impregnarle con spray adeguati per il tipo di materiale. Innanzitutto Vi consigliamo la schiuma spray che pulisce e ravviva i colori. Nota bene: le scarpe tessili non vanno lavate! Altre regole generali per la cura delle scarpe riguardano il loro ricambio frequente soprattutto durante il tempo piovoso. Dopo aver tolto le scarpe, è raccomandabile inserire dentro le tendiscarpe per proteggerle dalla deformazione. Inoltre, è importante indossare le scarpe con l’aiuto di un calzascarpe. In più, per evitare l’usura per abrasione veloce della suola in cuoio, occorre applicarci sopra una salvasuola.

Speriamo che i suggerimenti sopra menzionati Vi aiuteranno a prendere le giuste decisioni di acquisto. Se avete ulteriori domande o commenti, Vi preghiamo di contattarci via e-mail o telefono ai contatti indicati sul nostro sito web. Vi invitiamo a usufruire dei nostri servizi.


Etichettatura calzature (clicca per leggere di più)

Su
«
»